Arredamento fai da te: i dieci errori da non fare

Giusy 13 ottobre 2014

Arredamento fai da te: quando si arreda la propria casa seguendo solo il proprio gusto e i criteri che riteniamo giusti, senza il supporto di un esperto è facile cadere in grossolani errori che possono rovinare completamente l’effetto finale dell’ambiente, e non solo la sua immagine ma anche la sua funzionalità.

errori arredo_arredamicasa

Prestare attenzione alle misure

Le misure sono il fattore più importante in fase di arredamento; dalle misure delle pareti di casa vostra,  che dovete conoscere bene, alla larghezza delle porte, fino alle misure dei mobili che volete acquistare, ricordatevi che devono passare dalle porte o dalle scale. In secondo luogo dovete sempre tenere conto del fatto che quando appende i quadri non vanno mai messi in alto, per prima cosa stanno davvero male e inoltre devono essere a un’altezza che permetta di ammirarli. L‘ arredamento  “fai da te”   diventa di cattivo gusto se non ci si attiene a qualche regola fondamentale di design.

Un filo conduttore per lo stile della casa

E’ sbagliato anche mettere tutti i mobili contro le pareti a ridosso del perimetro del locale, non allarga lo spazio vivibile e da un triste effetto “stanzone” ; inoltre è bene non avere fretta nell’arredare la casa, andate adagio, cercando i pezzi migliori con calma giorno dopo giorno, sviluppando le idee poco per volta; un altro accorgimento importante per la riuscita di un arredo è di stabile un filo conduttore in merito allo stile di tutta la casa, ed evitate assolutamente di approntare una tinta differente per ogni stanza, avrete un effetto arcobaleno assolutamente poco elegante. Se volete chiarirvi le idee e realizzare un arredamento fai da te  di qualità comperate qualche rivista specializzata o fate un giro sul web e documentatevi.