L’importanza dello stile industriale nell’arredamento

Gloria 11 giugno 2017

Negli anni ’50 è stato realizzato nuovo tipo di stile chiamato “stile industriale” di arredamento e nell’ultimo periodo questo particolare modo di arredare un appartamento, è entrato di diritto nel mondo anche Europeo del design. Infatti, questo stile negli ultimi anni è entrato subito a gamba tesa nelle principali città europee come Amsterdam, Berlino, oppure Londra e in pratica si cerca di imitare quelli che sono gli ambienti di alcuni edifici industriali che sono stati dismessi e per questo, si tratta di uno stile tutto sommato essenziale ma che viene definito “chic” in quanto viene aggiornato spesso con elementi particolari e dal gusto artistico ma essenziale.

Una delle caratteristiche di questo tipo di stile è la possibilità di usufruire quanto più si può di “open space” e ciò permette di avere molti spazi a disposizione e di conseguenza, riuscire a creare degli ambienti unici che siano soprattutto accoglienti. La tendenza di utilizzare questo genere di stile è diventata anche utile, in quanto comunque i costi per arredare una casa in stile vecchia fabbrica sono più o meno contenuti, perché gli elementi che vengono utilizzati sono quelli grezzi, essenziali ed in più sarà possibile poi utilizzare la fantasia, ma senza dover accedere nell’acquisto di particolari tipi di oggetti.

L’illuminazione nell’arredamento industriale

Ad avere un ruolo chiave in questo tipo di arredamento è l’illuminazione che deve essere sempre naturale e garantita da grandi vetrate ed in più, sarà fondamentale fare in modo che entri molta luce all’interno di una stanza in modo che tutto abbia un’ambientazione molto caratteristica e chiara, in tutti gli aspetti. Molto spesso questo genere di stile, che richiama le vecchie fabbriche, viene anche abbinato con il vintage che allo stesso modo può essere considerato essenziale per dare quel tocco in più di personale all’arredo.

Come infatti si può facilmente immaginare, il vintage, se abbinato a questo genere di stile, deve essere sempre coordinato con l’arredamento ed in particolare con i tessuti che hanno un ruolo cruciale. Infine, bisognerà scegliere con cura pure gli elementi di arredo di illuminazione come lampadari, preferibilmente, dovranno essere sempre in metallo e poi mai avere delle decorazioni ma quanto piuttosto essere moderni, nella forma e anche nel tipo di luce utilizzata che deve essere più bianca possibile. I colori di questo tipo di stile che si possono abbinare sono quello legno e quello grigio scuro che ridiano un poco i metalli, tutte le ambientazioni delle vecchie fabbriche che si vogliono riproporre.