Una ristrutturazione per migliorare la casa

Gloria 15 settembre 2017

Ogni casa diventa su misura per noi con dei semplici interventi di ristrutturazione. Spesso piccoli cambiamenti la rendono non solo più pratica e adatta alle nostre esigenze, ma ci permettono anche di migliorare l’efficienza energetica di tutta l’abitazione.

Ristrutturare la casa ricavando maggiori spazi

Nel ripensare la casa, puoi concentrarti su alcuni elementi fondamentali, come ad esempio la demolizione delle pareti. Questo semplice lavoro richiede l’aiuto di un esperto in edilizia, ma ti permetterà di ottenere delle stanze ampie e luminose in poco tempo, creando un effetto di maggiore spazio, con un costo minimo. Un intervento molto utile consiste nell’eliminazione del corridoio: otterrai, ad esempio, un salotto vivibile, grande e accogliente. Allo stesso modo, la cucina può essere trasformata in un angolo cottura, collegato al salotto. Sembrano cambiamenti minori, ma influenzeranno notevolmente la vivibilità della casa. Con l’arredamento giusto potrai, inoltre, definire gli spazi: un grande salotto con angolo cottura e tavolo, può essere organizzato grazie a un grande divano che separa l’area pranzo da quella relax.

Ottimizzazione degli spazi con le porte scorrevoli

porte in vetro scorrevoli

Un ulteriore elemento da inserire in casa per ottimizzare gli spazi consiste nell’uso di porte scorrevoli in sostituzione a quelle tradizionali. Esistono soluzioni con porte interne al muro: in questo modo si ha comunicazione tra le stanze ma allo stesso tempo si ottiene la privacy desiderata chiudendo le ante. Si possono scegliere materiali vari: dal legno, per uno stile classico, al vetro, per un tocco moderno ed elegante. Quest’ultimo dona molta luminosità agli ambienti ed è particolarmente adatti alle zone giorno, come salone o cucine. Per installare queste porte, tuttavia, c’è bisogno di una piccola ristrutturazione per demolire e ricostruire la parte di muro che andrà ad ospitarle. L’intervento richiede poco tempo, da uno a due giorni.

Per quanto riguarda il miglioramento termico della casa, bisogna prima di tutto controllare la qualità degli infissi. Le finestre e la porta di casa, infatti, possono creare ponti termici e far fuoriuscire il calore nei mesi invernali e il fresco d’estate. È bene, quindi, sostituire i vecchi serramenti con soluzioni isolanti e moderne: un intervento che richiede poco tempo e migliorerà la vivibilità della casa.

L’isolamento può essere raggiunto anche tramite l’applicazione di pannelli all’esterno delle abitazioni. La bioedilizia ti viene in aiuto, con i suoi materiali naturali e coibentanti, come il sughero, la fibra di lino o la cellulosa, adeguatamente trattati per creare pannelli isolanti economici ma di grande qualità. Questi possono essere applicati anche sul tetto, un altro dei punti critici della casa che disperdono più calore.

Una ristrutturazione volta al miglioramento energetico ti darà ottimi risultati e un risparmio in bolletta visibile fin da subito. Adesso non ti resta che pensare quale intervento edile sia necessario per rendere la tua casa adatta alle tue esigenze.