Tende da interni: il tocco glam che non può mancare

Giusy 23 settembre 2014

Le tende da interni sono un elemento d’arredo indispensabile  in ogni casa,  utili e decorative completano ogni ambiente e rendono elegante la vista d’insieme di ogni abitazione.  La presenza di tende da interni gioca un ruolo importante nella protezione dalla luce  esterna, e in una maggiore privacy.

tenda_da_interno

I tessuti: quali scegliere

Il potere strabiliante delle tende è che possono stravolgere completamente l’atmosfera e l’illuminazione di un ambiente rendendolo con poca spesa e poco lavoro assolutamente rinnovato. La scelta dei tessuti è importantissima, meglio se naturali, come: cotone, lino, canapa, facili da lavare e con un forte potere assorbente, questa peculiarità sarà utile per equilibrare l’umidità dei locali. Qui le tende da interni giocano un ruolo di utilità oltre che di semplice arredo

Importante la scelta delle tinte

A pannello, drappeggiate, minimali o sontuose, doppie, o con sopra-tende pesanti, lievi e impalpabili le tende da interni danno un fascino e una completezza speciali ad ogni casa;  le tinte vanno studiate in base all’arredamento e ai colori degli accessori e delle pareti, i tessuti fantasia o damascati appesantiscono un po ma sono comunque adatti laddove l’ambiente è “povero” di suppellettili;  i tendaggi chiari e leggeri invece servono a illuminare e rinfrescare quegli arredamenti classici un pò austeri. Molto glam le tende a tinte basiche, cioè il monocolore fondente in contrasto con i colori delle pareti e dei mobili.

Tende da interni che  rispettino le norme europee

Inoltre se una famiglia ha bambini è importante che le tende da interni rispettino le norme europee EN 16433: 2014 e EN 16434:2014 e le disposizioni della norma europea EN 13120:2009+A1:2014, relative alle tende da interni, che devono essere sicure per i bambini; e cioè conformi all’obbligo generale di sicurezza di cui alla direttiva 2001/95/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alla Sicurezza dei prodotti. La Commissione Europea l’ha reso noto con l’atto ufficiale “Decisione di esecuzione 2014/531/UE” del 14 agosto 2014