Al momento stai visualizzando Conviene di più acquistare una casa da ristrutturare o una casa nuova?

Hai finalmente deciso di abbandonare l’affitto e avviarti ad avere una tua casa di proprietà? Bene, ora non rimane altro da fare che scegliere tra una casa nuova o da ristrutturare. In ogni caso entrambe le opzioni prevedono un importante spesa, senza considerare gli adempimenti ed eventuali rischi. Con questo articolo desideriamo condividere alcune informazioni che devi necessariamente sapere per non sbagliare.

La domanda “Casa ristrutturata o nuova?” non è una questione solo di fattori economici, ma riguarda anche molte questioni che girano nel mondo della compravendita.

In realtà non c’è una scelta migliore dell’altra, perché tutto dipende dalle tue esigenze personali, dal genere d’investimento che intendi fare o dal tempo che dedicherai per la parte burocratica, per non considerare i tempi organizzativi strettamente connessi all’avvio dei lavori di ristrutturazione ma anche all’ottenimento delle detrazioni fiscali. Detto questo bisogna considerare che comprare una casa da ristrutturare risulta essere un ottimo investimento ma se riesci a gestire bene determinati fattori.

Cosa si intende per casa da ristrutturare?

Semplicemente intendiamo l’intervento atto a trasformare, ripristinare, sostituire, modificare o eliminare elementi logori architettonici e sostituirli con qualcuno nuovo o più moderno. Tra questi interventi i più comuni ed essenziali sono:

  • il rinnovo degli impianti;
  • il rinnovo delle componenti esterne come la facciata e il tetto;
  • l’isolamento termico del tetto e delle pareti;
  • le aperture di nuovi vani e finestre;
  • le modifiche di progetto come l’abbattimento di muri, ridistribuzione spazi, ecc.;
  • gli ampliamenti strutturali;
  • Tra questi possiamo considerare l’edificazioni di un nuovo piano o la creazione di balconi o terrazzi.

Ci sono casi in cui puoi decidere di comprare una casa con la quale ne uscirai con una semplice e leggera operazione di rinnovo. In questo caso i costi saranno veramente molto contenuti. Infatti se l’immobile che intendi acquistare necessita solo delle modifiche estetiche, come rinnovare il colore delle pareti o cambiare infissi e la posa di nuovi pavimenti, ti renderai conto che i costi sono davvero più accessibili.

Cosa bisogna valutare in una casa da ristrutturare?

Se intendi acquistare una casa da restaurare bisogna valutare alcuni importanti aspetti: la stabilità della struttura, umidità e infiltrazioni, allacci, le condizioni del tetto e la condizione degli impianti. Ma approfondiamo ciascuno di questi elementi.

La stabilità della struttura

L’intervento e la valutazione di un tecnico è d’obbligo. Il professionista in questione è in grado di comprendere se alcune crepe o fessure sospette potrebbero essere in grado di minare la solidità strutturale o nascondere altri tipi di problemi nella stabilità della costruzione. Nell’eventualità di questo caso sarà necessario valutare se è possibile ristrutturare, o ‘semplicemente’ demolire e in seguito ricostruire quelle parti danneggiate. La valutazione prevede anche un preventivo di quanto ammonterebbe la spesa.

Tracce di umidità e infiltrazioni

Un’altra minaccia importante che potrebbe compromettere la stabilità della costruzione sono le infiltrazioni come anche l’umidità di risalita, le perdite di acqua nelle tubature o la scarsa e quasi inesistente impermeabilizzazione del tetto e delle pareti. Precisiamo però che la presenza di umidità, la muffa sui muri o gli scrostamenti hanno sempre bisogno di un controllo e l’opinione di uno specialista per garantire il buono stato della casa, oltre che per individuare la causa del problema e agire direttamente su di essa.

Allacci

Oggigiorno la maggior parte degli immobili in città sono sicuramente ben collegati alla fornitura di tutte le utenze come l’acqua, il gas e la corrente elettrica. Se però ti accingi ad acquistare una casa di campagna da restaurare il consiglio che ti diamo è di verificare che la zona sia dotata di tutti gli allacciamenti o per lo meno con la possibilità di poterli realizzare.

Condizioni del tetto

Un tetto in condizioni disastrose ha un costo assi elevato, se non l’operazione più dispendiosa di una restaurazione. Quindi prima di comprare una casa da ristrutturare valuta attentamente se il ripristino delle condizioni del tetto conviene o meno.

Un occhio anche agli impianti

Durante gli accertamenti ti raccomandiamo di fare molta attenzione alle condizioni generali nelle quali possono trovarsi gli impianti idraulici ed elettrici, in particolar modo se tutta la struttura è stata costruita prima degli anni Cinquanta.

Nello stilare il computo economico devi includere necessariamente anche la ristrutturazione di ciascuno dei vani, in quanto va insieme al rifacimento di tutti gli impianti. Tra le spese inserisci anche il rilascio dei certificati di conformità e sicurezza. Infine calcolare anche le spese per tutti gli per rinnovare i rivestimenti come le pareti, i pavimenti, le piastrelle sia del bagno che della cucina e soprattutto per gli infissi interni ed esterni.

Tempistiche medie necessarie per la ristrutturare di una casa vecchia

Una delle domande più frequenti poste quando si decide di acquistare una casa da ristrutturare è: quanto tempo ci vuole per ristrutturare una casa? La risposta può variare in base a vari fattori, ma mediamente la durata dei lavori per restaurare una vecchia casa è di un paio di mesi da quando hanno avuto inizio i lavori, bisogna però preventivare la durata necessaria per attendere i differenti permessi.

Non bisogna mai escludere che i tempi variano in base anche agli imprevisti che, ti assicuriamo, non tarderanno a venire.

Talvolta con un’ottima organizzazione lavorativa i tempi potrebbero anche ridursi. Comunque devi considerare che parliamo di tempistiche medie, sulle quali sono condizionate il tipo di restauro e la velocità di esecuzione dell’impresa che lavora.

Di norma, per un complesso lavorativo leggero si può impiegare un mese ma se il coefficiente di difficoltà aumenta, come ampliamenti e altre opere importanti e grandi, si vedrà un aumento dei tempi fino a 3-4 mesi.

Altre Informazioni utili

Quando si parla di ristrutturare una casa bisogna anche tenere conto della zona in cui è ubicato l’edificio. Per esempio vediamo alcuni dati che mostrano i costi di ristrutturazione di una casa nella capitale. A Roma i costi per una ristrutturazione base oscillano dai 500 euro ai 1000 euro al mq. Quindi per un appartamento di 100 mq bisogna considerare una spesa che varia dai 50.000 euro in su.

Per l’acquisto di un appartamento nuovo partiamo da una cifra di meno di 2.400 al mq euro fino a 6.000 al mq, quindi per una casa di 100 mq parliamo di una cifra di 240.000 euro a salire.

Tutto dipende dalla zona, infatti stiamo parlando di una zona residenziale ma uscendo da questa zona il prezzo vede una fluttuazione assai considerevole. Al nord invece, considerando una città come Verona, i prezzi sono molto simili infatti per un appartamento di 100 mq si parte dai 41.000 euro a salire.

Per un acquisto parliamo della necessità di un budget di 230.000 euro ossia tra i 1.000 e 2.300 euro al mq. Se confrontiamo i prezzi del sud, per esempio a Napoli i costi di ristrutturazione di una casa di pari metratura non superiamo i 46.500 euro. Mentre per l’acquisto di un nuovo appartamento i prezzi oscillano, su una casa di 100 mq dai 150.000 euro fino a 250.000 euro.

Dopo questi confronti consideriamo ora il fatto che potresti avere un budget limitato, che potrebbe essere rappresentato da un importo inferiore ai 150.000 euro, se il tuo intento è quello di ristrutturare potresti non conoscere un ottimo strumento ossia di sfruttare gli incentivi fiscali.

Accedendo proprio alle agevolazioni previsti dalla Legge di Stabilità offerto a tutti coloro che devono ristrutturare una casa. Questo però non funziona utilizzando il fai da te ma a coloro che si rivolgono a un’impresa che eseguirà i lavoro a norma.
Ritornando al discorso se è ​meglio ristrutturare o comprare nuovo analizziamo brevemente i pro e i contro di entrambi i casi.

Ristrutturare casa: i pro e i contro

Vantaggi: se ti sei convinto che ​comprare casa da ristrutturare conviene devi sapere che ristrutturare casa ha i suoi vantaggi sia sotto l’aspetto economico sia per la vivibilità della casa. Il primo pro è proprio l’esperienza abitativa decisamente migliorata, poi vengono risolte molte delle problematiche di sicurezza e di abitabilità. Devi sapere che ristrutturare una casa fa aumentare il suo valore fino al 30%, quindi potrebbe diventare un investimento notevole.
Svantaggi: per quanto possa essere una fonte d’investimento, ristrutturare una casa necessita un budget notevole. Un’altra nota negativa è lo stress per tutte gli aspetti burocratici e la gestione del lavoro con le imprese e i tecnici.

Comprare casa nuova: i pro e i contro

Vantaggi: L’aspetto moderno di una nuova casa è il fattore primario, gli spazi sono ben distribuiti e permettono una più semplice personalizzazione della casa. Altro punto a favore sono gli impianti più efficaci, anche perché essendo nuovi possono garantire un minor costo di gestione.
Svantaggi: sei preferisci acquistare una nuova casa devi essere consapevole dell’alto costo di acquisto e insieme a questo devi considerare le tasse e le imposte più alte.

An.ArredamiCasa partecipa al programma di affiliazioni di Amazon, ricevendo un guadagno dagli acquisti idonei.

Ricevi aggiornamenti sull'arredamento