Pittura effetto Vento di sabbia: tecniche e colori

Rinnovare una stanza, non vuol dire soltanto prendere i mobili accantonarli da qualche parte e scegliere un nuovo tipo di arredamento, ma anche prestare attenzione a tanti piccoli dettagli.

Quando cambiamo i mobili o la loro disposizione non sempre è evidente ciò che è stato fatto, ma se invece si decide di rinnovare completamento il colore della stanza allora i cambiamenti saltano di più all’occhio. Solitamente il colore dominante delle pareti è il bianco, ma ci sono tante varianti che possono rendere le pareti più vive ed interessanti, come ad esempio il Vento di Sabbia.

Pitture vento di sabbia e colori

vento di sabbia coloreEsistono vari tipi di pittura che vengono in aiuto a coloro che vogliono rinnovare la propria casa e tra questi vi è la pittura decorativa. Immagina le tue pareti col Vento di Sabbia, sicuramente darebbero un effetto particolare alla stanza e allo stesso tempo creerebbero un atmosfera calda e accogliente, soprattutto, se combinata con un giusto abbinamento di colori della mobilia.

Insomma, per rinnovare, si consiglia di partire dal colore che è quello che attira di più l’attenzione e determina il primo impatto della stanza.

Il colore più diffuso è proprio il colore oro della sabbia che puoi trovare in commercio anche come “color sabbia“, ma ne esistono anche di colore più scuri come un marroncino od un beige scuro, oppure dei colori che danno sul colore corallo. L’effetto sabbia è sempre il solito, devi decidere solo il colore che più ti aggrada.

Come fare una pittura effetto sabbiato

In questo video tutorial offerto da Leroy Merlin è possibile vedere come applicare la pittura nelle pareti interessate e come riprodurre l’effetto sabbia.

1. Proteggere il pavimento e gli elementi accanto alla parete

Prima di iniziare a pitturare la parete con il vento di sabbia, è necessario proteggere tutte le parti che non vogliamo macchiare.

Prima di tutto stendiamo sul pavimento un telo trasparente che puoi acquistare in tutti i negozi di bricolage e fai da te, e lo fissiamo con il nastro adesivo di carta che non ha molta colla, quindi quando lo rimuoverai non lascerà alcun segno.

Sempre con il nastro adesivo di carta andiamo a proteggere le linee delle pareti laterali che non vogliamo colorare, la stessa cosa la faremo con i bordi delle finestre, dei battiscopa, delle prese elettriche, della porta, senza dimenticare di proteggere anche i bordi del soffitto.

Nota

In commercio esistono diverse misure di nastro adesivo di carta, quello che ti consiglio io è di acquistarne uno un po’ più largo, per esempio quello da 50 mm.

2. Lavorare su uno sfondo bianco

La seconda cosa da fare è ricreare uno sfondo neutro, di colore bianco. Se la parete è già verniciata di bianco, puoi procedere con il secondo punto. Altrimenti è consigliabile applicare una o due passate di bianco.

Nel video ti viene consigliato di passare un sottofondo, si tratta di un prodotto venduto da Leroy Merlin denominato “Fondo per effetto decorativo Vento di Sabbia”. Il prezzo di questo prodotto è di 25 euro.

Dopo aver pitturato la parete in modo omogeneo, lasciare asciugare tutto il giorno.

3. Acquistare o creare la pittura effetto sabbia

Puoi scegliere di acquistare un prodotto già finito del colore che più preferisci oppure acquistare la base bianca e successivamente aggiungere il colorante.

Il primo caso è quello più semplice perchè non devi fare altro che aprire il contenitore ed iniziare a pitturare. In questo caso la pittura ad effetto vento di sabbia di 3 litri in media costa quasi 70 euro.

4. Applicare il vento di sabbia

Il tipo di tecnica conosciuta anche come “pittura sabbiata”, in effetti non ha bisogno di grande esperienza perchè il colore non deve essere applicato uniformemente, per cui potrebbe essere ricreato facilmente seguendo alcuni accorgimenti. È anche vero che, così come ogni cosa, per un lavoro perfetto è sempre meglio rivolgersi ad un professionista.

Per passare il colore in questo caso NON utilizziamo il classico rullo, ma questa volta dobbiamo usare un pennello spalter che solitamente ha un manico in legno.

La tecnica più utilizzata è quella di passare il pennello da destra a sinistra e successivamente da sopra a sotto e viceversa, in pratica vai ad incrociare le pennellate. Un’altra tecnica che potresti trovare piacevole è quella effetto legno, dove il pennello va fatto scorrere da sopra a sotto.