Case rivestite in pietra: vantaggi e costi

Scegliere la casa più adatta alle proprie esigenze può rivelarsi una decisione molto importante, non solo sul piano finanziario, ma anche su quello personale.

Ci sono molti fattori che possono influenzare l’acquisto o l’affitto di una casa e, tra questi, uno dei più importanti è il materiale con cui vengono fabbricati i muri esterni e interni.

Al giorno d’oggi possiamo trovare case con muri in vinile, legno e persino mattoni, ma le case in pietra, e non è un caso, sono tuttora una delle scelte più quotate, soprattutto per le famiglie che desiderano una baita in montagna in cui passare l’estate al riparo dalla calura o trascorrere l’inverno a fare su e giù dalle piste di sci.

Vantaggi per la costruzione di case in pietra

Le case in pietra, oltre ad avere un design classico e senza tempo, presentano numerosi benefici: innanzitutto la pietra è un materiale che riesce a trattenere bene il caldo d’inverno e a mantenere l’ambiente fresco durante l’estate, impedendo sbalzi eccessivi di temperatura e facendo risparmiare centinaia di euro per il riscaldamento o, al contrario, per l’aria condizionata.

Inoltre la pietra, oltre a durare di più nel tempo (non per nulla alcuni rustici in pietra presenti nel Canton Ticino, nonostante siano stati costruiti più di cento anni fa, sono ancora in buono stato e perfettamente funzionali), è molto ecologica e resistente alle intemperie, agli incendi e agli attacchi degli insetti che mangiano il legno, come i tarli.

Problemi e svantaggi per le case in pietra

Le case moderne in pietra però, oltre a diversi vantaggi, presentano anche problemi di cui è opportuno tenere conto prima di procedere con l’acquisto e con la firma del contratto di proprietà.

Uno dei più evidenti è che queste case, proprio a causa del materiale con cui sono costruite, sono molto più costose.

Un altro problema da non sottovalutare, soprattutto se si intende restaurare una casa in pietra o costruirne una, è la scelta delle pietre: quest’ultime infatti devono essere abbastanza forti da supportare tutto il peso della struttura, altrimenti il rischio è che l’abitazione collassi o si verifichino dei crolli.

Da ultimo, ma non meno importante, se si decide di modificare un rustico moderno già preesistente, si dovrà mettere in preventivo non solo il costo extra del materiale, ma anche seguire passo a passo la costruzione per evitare il rischio, una volta che l’opera è ultimata, di riscontrare imperfezioni nella struttura o altri errori più gravi.

Costo delle case in pietra

Una casa in pietra, a seconda della grandezza, del numero di stanze e della zona in cui è situata (i rustici moderni edificati nei pressi di impianti turistici, per esempio, possono avere un costo superiore rispetto a quelli che si trovano in alta montagna e che sono difficilmente raggiungibili), costa tra i 29mila e i 280mila euro.

Chi desidera invece prendere una casa in pietra in affitto dovrà prevedere una spesa mensile che, di solito, va dai 550 fino ad arrivare ai 1000 euro.

Tuttavia, se non si dispone di queste cifre, in alternativa è anche possibile portare la stessa atmosfera delle case in pietra all’interno delle proprie quattro mura, ad esempio scegliendo uno stile di arredamento rustico moderno.

Questo stile, oltre a pareti rivestite in pietra, prevede la presenza di mobili moderni in legno chiaro, parquet o pavimenti chiari e tocchi di nero dosati in modo sapiente e accorto.

Per esempio, per dare un aspetto rustico alla sala da pranzo, è possibile optare per un bianco cangiante per le pareti, per un tavolo in legno chiaro, un pavimento in parquet o simil parquet e sedie nere. L’effetto chalet di montagna è garantito!