You are currently viewing Come posizionare le posate a tavola

Se desideri fare un’ottima impressione quando organizzi un pranzo formale, è importante che tu curi anche l’impostazione delle posate a tavola.

Anche se i tuoi ospiti non sono esperti delle regole del galateo delle posate, disporre forchette e coltelli nel giusto ordine raiuterà a mantenere il tavolo ordinato mentre servi le tue portate.

Tipi di posate e loro usi

Per aggiungere davvero un tocco di formalità alla tua tavola, puoi disporre diversi tipi di forchette, di cucchiai e di coltelli in base ai piatti che stai servendo.

Per esempio, potresti disporre un coltello da bistecca per tagliare la carne, posate da pesce per tagliare delicatamente e manovrare i filetti, un coltellino da insalata per tagliare le verdure, un coltellino da burro per imburrare il pane e un coltello multiuso per la cena.

Ogni tipo di coltello ha una dimensione e una forma ben distinte.

Per quanto riguarda le forchette, la forchetta multiuso è la più grande del mazzo. Partendo dalla più grande alla più piccola, c’è la forchetta da insalata, la forchetta da pesce e la forchetta da dessert.

Se stai servendo ostriche, non dimenticare la forchetta per ostriche a tre punte.

Infine, i tre cucchiai più comuni che compaiono sulla tavola formale, sono il cucchiaio da minestra, il cucchiaio da dessert e il cucchiaino da tè. Sono disponibili anche cucchiai speciali per pompelmo, caviale, bevande e dessert specifici.

Come mettere le posate a tavola: regole generali

Una delle regole più importanti per apparecchiare la tavola formale è quella di non mettere le posate non necessarie.

Pensa al menu in anticipo e, prima di pensare alle posizioni delle posate a tavola, pensa a quali ti serviranno effettivamente per le tue specialità.

A seconda di quello che stai servendo, potresti aver bisogno solo di una forchetta o di un coltello per la cena.

Assicurati poi di mettere tutto sul lato corretto del piatto. Tutte le forchette vanno a sinistra, mentre i cucchiai e i coltelli vanno a destra.

La forchetta non va mai a destra, fatta eccezione per quella da ostriche, che dev’essere messa accanto ai cucchiai.

Se non hai abbastanza spazio sulla tavola, il tovagliolo dev’essere sistemato a sinistra, accanto alle forchette.

Come si mettono le posate a tavola

Il passo successivo è la corretta disposizione delle posate a tavola in base a quelle che verranno usate per prime.

I tuoi ospiti a cena inizieranno con le posate più esterne, ma quando prepari la tavola, dovresti disporre per prime quelle interne.

Il galateo sulla posizione delle posate, a tal proposito, è molto preciso: la forchetta da tavola a sinistra e il coltello da tavola a destra. I manici dovrebbero puntare verso l’ospite e le lame dei coltelli dovrebbero essere rivolte verso il piatto.

Servi l’insalata prima del piatto principale? Aggiungi una forchetta da insalata a sinistra della forchetta da tavola e un coltello da insalata a destra del coltello da tavola.

Le zuppe vengono tradizionalmente servite prima delle insalate, quindi il cucchiaio da minestra dovrebbe essere posizionato a destra dei coltelli.

Il coltello da pane dev’essere sempre abbinato ad un piatto da pane in alto a sinistra del piatto principale. Posizionare il coltello da pane ad angolo sul piatto del pane in modo che il manico sia rivolto verso la posizione delle quattro o delle cinque.

Infine, questo per quanto riguarda la posizione del cucchiaino, come anche quella delle altre posate da dessert: nella tavola formale gli utensili da dessert sono disposti orizzontalmente sul piatto principale.

Il cucchiaio da dessert va in alto con il manico rivolto a destra (verso gli altri cucchiai) e la forchetta da dessert si trova sotto il cucchiaino con il manico rivolto a sinistra (verso le altre forchette).

Se non sai come si dispongono le posate a tavola per una cena formale, questi consigli ti aiuteranno ad avere un tavolo ordinato e dove i tuoi ospiti non saranno obbligati ad allungarsi l’uno sull’altro per trovare il proprio coltello o la propria forchetta.

La disposizione delle posate a tavola secondo il bon ton non è complicata, che si tratti di una cena informale o di una serata formale.

L’unica differenza è la quantità di posate fornite in ogni impostazione della tavola e il posizionamento delle posate per gli usi speciali.

Galateo delle posate: come posizionarle a fine pasto

Come ci sono delle regole per il corretto posizionamento delle posate sulla tavola, ci sono anche alcune regole generali per le buone maniere quando si tratta di posizionarle mentre si mangia o hai finito.

Se ti trovi in un ristorante, è buona educazione aspettare che tutti siano serviti prima di iniziare a mangiare, mentre se ti trovi in una casa privata, in genere il padrone di casa segnala che gli ospiti possono mangiare prendendo la sua forchetta.

In Italia la posizione corretta di forchetta e coltello mentre si mangia è tenere il coltello nella mano destra e la forchetta nella mano sinistra. Taglia un boccone di cibo, poi posiziona il coltello sul bordo del piatto con la lama rivolta verso l’interno.

Per mangiare, passa la forchetta nell’altra mano (a meno che tu non sia mancino). È corretto tenere le posate in mano per tutto il tempo che mangi.

Se non stai mangiando attivamente, le posate devono essere messe nel piatto nella cosiddetta “posizione di riposo”, con la forchetta incrociata sul coltello nel piatto.

Quando invece hai finito di mangiare, ecco come posizionare le posate a fine pasto: appoggia le forchette, i coltelli e i cucchiai sul lato del piatto in posizione “quattro e venti” con i manici rivolti verso l’esterno.

Nel bon ton delle posate, questo gesto segnala ai camerieri e ai padroni di casa che hai finito. Se ci sono delle posate che non hai usato durante il pasto, lasciale semplicemente sul tavolo.

An.ArredamiCasa partecipa al programma di affiliazioni di Amazon, ricevendo un guadagno dagli acquisti idonei.

Ricevi aggiornamenti sull'arredamento