Come scegliere un frigorifero per la tua cucina

Scegliere il frigorifero non è semplice come bere un bicchier d’acqua: in commercio infatti, oltre ai frigoriferi tradizionali, possiamo trovare i no frost, gli americani e addirittura quelli con pannelli personalizzati che si abbinano ai mobili della cucina.

Per non parlare poi dei frigoriferi a quattro porte, che dopo aver spopolato per anni, sono stati sostituiti dai modelli più recenti che possono avere cinque porte o, in alcuni casi, anche di più.

Alcuni tipi di frigorifero addirittura permettono di estrarre un cassetto refrigerante e di trovarlo pieno di bibite ghiacciate.

Con così tanta scelta, come fare a scegliere il frigorifero giusto per sé e per la propria famiglia? Ecco alcuni consigli per l’acquisto.

1.Occhio alla classe energetica

Presta un occhio di riguardo alla classe energetica del frigo: i modelli che appartengono alla classe A, A++ e A+++, oltre ad essere i più ecologici, consumano meno energia.

I frigoriferi appartenenti alla classe energetica G invece, pur essendo più performanti, consumano molta più elettricità, dunque oltre a non essere i migliori amici dell’ambiente, a fine mese ti regaleranno una fattura astronomica.

2.Scegli uno stile

Ad ogni cucina, il suo frigorifero. Negli ultimi anni sempre più consumatori si sono fatti catturare dalla bellezza del frigorifero a porte francesi, mentre altri continuano a preferire la praticità dei frigoriferi tradizionali o dei mini fridge, perfetti anche per gli uffici e per i dormitori.

I frigoriferi americani sono diventati un po’ il sogno proibito degli europei, visto che sono comparsi in molte fiction a stelle e strisce, ma dato che sono anche molto appariscenti, potrebbero non essere adatti per una cucina in legno.

I frigoriferi side by side, come quelli prodotti da LG, sono la scelta salvaspazio ideale per i monolocali e le piccole cucine, mentre per le cucine shabby chic potrebbe essere meglio puntare sui frigoriferi della Northstar, che con il loro design accattivante e colorato strizzano l’occhio ai frigoriferi degli anni Cinquanta.

3.Attenzione alle misure del frigorifero

In commercio esistono frigoriferi di tutte le dimensioni e misure, da quello mini, pensato per le camere di albergo e le stanze private, fino a quello maxi concepito per i ristoranti.

Prima di scegliere un frigorifero, prendi bene le misure e assicurati che lo spazio in cui hai scelto di posizionarlo permetta non solo di aprire le porte, ma lasci anche un centimetro tra il frigorifero e le pareti per garantire il ricambio dell’aria.

Per quanto riguarda le dimensioni, gli esperti dichiarano che per una famiglia di quattro persone è sufficiente un frigorifero di 280 litri, ma se fai parte di quella categoria di persone che si recano a fare la spesa una volta a settimana, potrebbe essere necessario anche un frigorifero da 840 litri.

4.Guida all’acquisto: quali sono i tipi di frigo disponibili sul mercato?

No frost: questo tipo di frigo, che fa parte dell’ultima generazione messa in commercio, utilizza una particolare tecnologia che impedisce la formazione di brina sia nel frigorifero sia nel congelatore. I modelli più all’avanguardia di frigoriferi no frost danno la possibilità al consumatore di collegare un tubo dell’acqua al rubinetto e di disporre sempre di acqua fresca.

Multi air flow: questi frigoriferi non garantiscono l’assenza di brina, ma in compenso riescono a sfruttare la capacità delle ventole per assicurare una temperatura bassa nei vari scomparti.

Statici: sono i frigoriferi tradizionali e che si trovano nella maggior parte delle case italiane. Consumano molto di più rispetto ai no frost e ai multi air flow e formano regolarmente brina e acqua, sia nel frigorifero sia nel vano congelatore.

A questo link https://www.yeppon.it/grandi-elettrodomestici/frigoriferi/ trovi tutti i migliori frigoriferi presenti sul mercato.