Cucine laccate: moderne, lucide

Le cucine laccate sono una tipologia di cucina dove, nei mobili che la compongono, è stata utilizzata un verniciatura specifica per il rivestimento (la lacca) per renderla lucida e resistente al tempo.

Le cucine laccate lucide, tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta, erano il sogno proibito di molte donne e, non di rado, la lacca veniva usata per rifinire i mobili appartenenti alla fascia medio-alta.

Oggi alcuni produttori di cucine moderne, sia per i costi particolarmente elevati, sia per il cambiamento delle abitudini dei consumatori, hanno scelto di non proporre più le cucine laccate nel loro catalogo e di prediligere materiali più resistenti e più facili da pulire, come il laminato.

Qual è però la differenza tra cucina laccata e laminata e, se si decide di acquistarne una, cosa occorre tenere presente? Scopriamolo insieme.

Cucinata laccata o laminata: differenze

La cucina laminata, oltre ad essere resistente e impermeabile, richiede poca manutenzione, quindi rappresenta la scelta ideale per le persone pratiche e dalla vita molto attiva, che non vogliono perdere tempo con pulizie e cure di vario genere.

Il laminato è un rivestimento costituito da fogli impregnati di resine fenoliche che, di solito, vengono applicate sui pannelli in legno. È inoltre disponibile in finiture e in colori pressoché illimitati.

L’unica accorgimento che dovrai adottare, questo se scegli una cucina in laminato, è quello di pulire la superficie con un panno morbido in microfibra e un detergente specifico non aggressivo.

La cucina laccata invece, oltre ad essere disponibile in un’ampia varietà di colori (anche se la più popolare, per la sua lucentezza e la capacità di adattarsi a tutti gli stili di arredamento contemporanei, è la cucina laccata bianca), ha un rivestimento laccato che prevede diversi strati di vernice poliuretanica, spesso rifiniti da una finitura lucida, opaca o metallica che viene applicata a mano con un panno di fibra.

La lacca, a differenza del laminato, è più delicata e può subire variazioni di colore con il tempo. Inoltre, per pulire le ante laccate lucide, è necessario adottare precauzioni supplementari, come ad esempio l’uso di tre panni di camoscio.

Da ultimo, ma non meno importante, sebbene sia più glamour, la cucina laccata (cucina componibile laccata inclusa) non dev’essere esposta alla luce diretta del sole e, per pulirla, è obbligatorio usare unicamente detergenti non abrasivi.

La pulizia dev’essere inoltre eseguita almeno una volta a settimana, questo per far sì che si mantenga lucida e in buono stato per molti anni.

Cucine moderne lucide: alcuni esempi

  • Cucina bianca Lago: questa cucina bianco lucido, che fa parte delle cucine moderne lucide più desiderate dagli home designer, non solo è leggera e rivoluzionaria, ma anche modulare. I suoi mobili, oltre che in orizzontale, possono essere posizionati anche in verticale, una caratteristica che si presta molto bene a sperimentazioni e personalizzazioni di vario genere.
  • Cucina componibile Sirio: una  cucina laccata bianca lucida moderna, con un piano di laminato color tortora, che non passa mai di moda. Adatta per i locali piccoli, questa creazione di Diotti è perfetta per dare profondità. Per enfatizzare ulteriormente la sua brillantezza, è possibile abbinarla ad una cappa e ad un piano di lavoro bianchi.
  • Cucina bianca Metod: considerata una delle punte di diamante di Ikea, Metod è una cucina bianca e grigio chiaro con un design pulito e che trova spazio anche nelle stanze con le pareti scure. I suoi cassetti si chiudono in modo silenzioso grazie agli ammortizzatori integrati, mentre le cerniere si montano senza il bisogno di installare viti sull’anta.

An.ArredamiCasa partecipa al programma di affiliazioni di Amazon, ricevendo un guadagno dagli acquisti idonei.