L’elettrodomestico che dovresti avere in casa: la friggitrice ad aria

Gli alimenti fritti piacciono a tutti, peccato che non sia possibile mangiarli ogni giorno. Principalmente per un semplice motivo: sono ricchi di olio e, in alcuni casi, olio di bassa qualità cotto a temperature eccessivamente alte, soprattutto se si friggono i cibi in una tradizionale padella. Per limitare questo secondo problema si può utilizzare una friggitrice, un elettrodomestico che consente di controllare costantemente la temperatura. Ma per l’olio in eccesso? Come si preparano fritti perfetti con minime quantità di olio? La risposta c’è ed è molto più sorprendente di quanto si possa immaginare.

Cos’è una friggitrice ad aria

Di fatto una friggitrice ad aria è un elettrodomestico che consente di ottenere alimenti fritti, senza immergerli nell’olio. Per farlo si lasciano gli alimenti in una corrente di aria calda, a una temperatura del tutto simile a quella delle friggitrici professionali. Con pochi cucchiai di olio, da porre direttamente sulla superficie degli alimenti, si ottiene un risultato del tutto simile alla frittura: esterno croccante e profumato, interno morbido e asciutto. Le friggitrici ad aria di ultima generazione non solo permettono di friggere il cibo in tempi rapidi e controllando la temperatura ma consentono anche di utilizzare minime quantità di olio a nostra scelta e di preparare varie porzioni di un qualsiasi alimento fritto.

Perché acquistare una friggitrice ad aria

Direi che le motivazioni per chi l’acquisto di una friggitrice ad aria è consigliato sono ormai già chiare. Si tratta infatti di poter consumare alimenti fritti anche ogni giorno, visto che con questo elettrodomestico i fritti sono realmente leggeri e privi di olio in eccesso. La friggitrice ad aria semplifica realmente la vita, anche perché se ne trovano alcuni modelli in commercio che permettono anche di cuocere gli alimenti arrosto, di preparare dei contorni come fossero stati grigliati, di preparare alimenti sani e leggeri ma anche gustosi e fragranti.

Come si utilizza

Quando si frigge in una friggitrice tradizionale si possono seguire due strade: si pongono nel bagno di olio alimenti surgelati, già preparati per la frittura, oppure alimenti tagliati a pezzetti. Lo stesso si può fare con una friggitrice ad aria; i cibi surgelati già pronti per la frittura sono poi ancora più pratici, in quanto sulla loro superficie è già presente l’olio sufficiente per la cottura in una friggitrice ad aria. Se invece si preferisce preparare un pasto partendo dalle materie prime, allora è consigliabile tagliare l’alimento scelto a pezzetti regolari, per poi ungerli leggermente con qualche cucchiaio di olio, o volendo anche con una panatura. Il risultato è sorprendente, croccante come un fritto tradizionale ma con minime quantità di olio, senza odori o problemi di pulizia. Tutte le parti delle moderne friggitrici ad aria che vengono in contatto con i cibi si possono infatti mettere in lavastoviglie, per una pulizia veloce e pratica. Per quanto riguarda poi le singole ricette, ci si può sbizzarrire a volontà considerando sempre che questo tipo di elettrodomestici solitamente offrono anche qualche consiglio per cominciare.

Scritto in collaborazione con Philips

An.ArredamiCasa partecipa al programma di affiliazioni di Amazon, ricevendo un guadagno dagli acquisti idonei.