Come scegliere i sanitari per il bagno

Quando arriva il momento di ristrutturare il bagno o di realizzarne uno completamente nuovo, sorge sempre il problema della scelta dei sanitari. Probabilmente le soluzioni disponibili in commercio sono così ricche e variegate che cercare d’identificare quella giusta per le proprie esigenze diventa piuttosto complicato. Acquistare i sanitari più adatti al proprio bagno implica, prima di ogni cosa, avere le idee chiare sui diversi modelli. Inoltre, occorre valutare misure, caratteristiche tecniche e concentrarsi sullo stile preferito. In questo modo diventerà più semplice sgomberare il campo dalle scelte inadeguate e arrivare alla tipologia di sanitari perfetta, ovvero quella che renderà la toilette un luogo intimo, accogliente e funzionale.

sanitari bagno
Sanitari per il bagno: Water e Bidet moderni

Un set di sanitari è generalmente composto dal vaso, dal bidet e da uno o due lavabi. In alcuni casi il bidet viene omesso, specie in mancanza di spazio, qualora il bagno venga destinato esclusivamente per ospiti o riguardi un locale commerciale. Anche se un bagno privo di bidet potrebbe inorridire la stragrande maggioranza degli italiani, non bisogna dimenticare che all’estero, l’Inghilterra ne è l’esempio lampante, questo sanitario difficilmente appare all’interno dei bagni pubblici e domestici.

sanitari lavandino bagno doppio lavabo
Lavandino del bagno con doppio lavabo

Alcuni, invece, quando non hanno limiti di spazio, scelgono il doppio lavabo. Si tratta di una soluzione molto funzionale, perfetta per le coppie e per le famiglie numerose. Un lavabo in più permette di ottimizzare i tempi, specie quando al mattino si va di fretta e tutti i componenti della casa sono soliti lasciare l’appartamento alla stessa ora.

sanitari sospesi
Sanitari bagno sospesi attaccati al muro

In fase d’acquisto la prima scelta che occorre affrontare riguarda quella fra sanitari a terra oppure sospesi. I primi, intramontabili e adatti per bagni di ogni stile, poggiano direttamente sul pavimento e rappresentano i modelli più comuni. I sanitari sospesi, invece, maggiormente indicati per le stanze da bagno moderne, vengono ancorati direttamente alla parete. Offrono alcuni vantaggi in termini estetici e igienici. Oltre a far sembrare il bagno più ampio e luminoso, consentono di pulire in maniera approfondita, non presentando punti di contatto con i pavimenti. Prima di compiere scelte frettolose è necessario compiere valutazioni tecniche.

Infatti, la possibilità di montare sanitari sospesi resta subordinata allo spessore della parete portante, la quale dovrà essere di circa 12 centimetri. In mancanza è necessario concentrare la scelta d’acquisto sui sanitari a terra o sulla soluzione intermedia, ovvero sui sanitari a filo muro. Si tratta di modelli che, pur toccando terra, vengono montati a ridosso della parete, così da nascondere antiestetici tubi di scarico. Una buona alternativa che coniuga eleganza e funzionalità.

Coloro che hanno bagni piccoli e vincoli di spazio dovranno fare i conti anche con l’ingombro dei sanitari. Inoltre, saranno chiamati a considerare eventuali ostacoli, come la presenza di porte scorrevoli e finestre con apertura verso l’interno. In commercio esistono sanitari dalle dimensioni ridotte che permettono comunque di realizzare stanze confortevoli. Diversamente, coloro che non hanno problemi con la metratura potranno anche prendersi il lusso di distanziare i sanitari fra loro oltre lo spazio minimo consentito, oppure d’inserire mobili fa bagno con doppio lavabo.

Infine, si arriva alla scelta del colore e dello stile dei sanitari, che viene rimessa al gusto strettamente personale. Quanto alle possibilità cromatiche, il bianco resta sempre la carta vincente, il colore facilmente adattabile e destinato a non stancare mai. Tuttavia, nulla vieta di puntare su ceramiche colorate, total black, antracite o su quelle effetto pietra, come ad esempio le varianti a questo link.

Lo stile dei sanitari, invece, andrebbe abbinato al genere di stanza che si desidera realizzare. Forme sinuose e arrotondate, ad esempio, saranno perfette per bagni classici, in stile shabby e tradizionali. Le linee più squadrate e minimal, invece, sono maggiormente indicate per bagni moderni. L’aggiunta della rubinetteria coordinata farà tutto il resto. La regola generale resta sempre quella di non lasciarsi trascinare per forza di cose dalle mode del momento ma di scegliere anche in funzione delle proprie necessità. Il bagno, del resto, è la stanza più intima e personale della casa.