You are currently viewing Come realizzare un bagno vintage: idee

Oggi la maggior parte delle case degli italiani (e non solo) ha bagni bianchi, con vasche da bagno bianche, piastrelle bianche e pareti bianche. Questa però, in realtà, è una tendenza che si è sviluppata soltanto di recente per i bagni.

Fino agli anni Novanta le famiglie sceglievano un colore specifico per questa stanza: dai sanitari verde avocado e rosa alle piastrelle a motivi geometrici, e persino ai tappeti.

Anche se la maggior parte delle persone non vuole un bagno blu o un bagno azzurro (anche se sia il primo sia il secondo stanno tornando di gran moda), una piccola iniezione di personalità in questa stanza, pur se in stile vintage, può renderla più personale e accogliente dopo una dura giornata di lavoro.

Bagno vintage: cosa lo distingue dagli altri?

Quando pensiamo ai bagni vintage, tendiamo a immaginare spazi graziosi con candele, specchi da bagno decorati e, spesso, vasche con i bordi arrotolati o con i piedini.

Forse non lo sai ancora, ma lo stile vintage è molto facile da creare, perché mescola mobili dal design moderno, ma aggiunge anche accessori originali, effetti di pittura intelligenti e dettagli di ispirazione vintage come i rubinetti in ottone e l’illuminazione retrò.

Fatta questa premessa, vediamo come creare un bagno vintage nella tua casa moderna (o, perché no, anche nel tuo appartamento!).

La vasca da bagno, la protagonista del bagno vintage

Il modo più semplice per realizzare un bagno vintage è quello di scegliere una tradizionale vasca da bagno autoportante, con i bordi arrotolati, le gambe effetto ghisa e i piedini a zampa di leone, solitamente in stile vittoriano.

Queste vasche rimasero molto popolari fino agli anni Cinquanta, prima di essere sostituite da design pesanti e da smalto.

Per aggiungere un po’ di personalità al tuo bagno, quindi, considera di aggiungere una vasca da bagno di questo tipo (ti ci vorrà un po’ di tempo per trovarla, ma ne varrà la pena).

Se invece non hai spazio per installare una vasca da bagno vittoriana, puoi anche considerare l’idea di dipingere l’esterno della vasca da bagno già esistente con una pittura (idrorepellente e non tossica) che richiami la foglia d’oro o le tonalità del rame.

Il modo migliore per farlo è quello di dipingere la vasca da bagno con una pittura a gesso, poi rifinire il tutto con una lacca opaca come quella di Annie Sloan.

Se possibile, scegli una vasca da bagno con i rubinetti in mezzo, perché spesso sono abbastanza grandi da poter essere condivisi!

Fai attenzione anche alla scelta dei sanitari

Scegli un lavabo e un WC che si adattino all’epoca della tua casa per farti sentire come se fosse lì da sempre.

Se la tua casa è edoardiana o vittoriana, scegli lavandini quadrati o di forma ovale con schienali dorati, o anche un lavandino di Belfast seduto sopra un lavabo.

Aggiungi i tradizionali rubinetti a forma di croce con una H e una C tradizionali aggiunte per completare il look.

Se la tua casa è degli anni Venti o degli anni Quaranta, invece, scegli dei lavelli di forma quadrata con supporto cromato e abbinali a rubinetti a croce più contemporanei.

Se la tua casa, o il tuo appartamento, risale alla metà del secolo, opta per un design più moderno: un lavabo da appoggio su una credenza in teak ha un bell’aspetto e dovrebbe essere abbastanza spazioso da poter ospitare due persone.

Le piastrelle da parete: spazio alla fantasia!

Qui è dove puoi divertirti, perché ci sono tante possibilità tra cui puoi scegliere, dai mosaici in vetro colorato alle classiche piastrelle Metro.

Scegli uno stile che si adatti alla tua epoca preferita, o a quella della tua casa, come ad esempio le piastrelle Metro in un verde con bordi neri che funzionano perfettamente per un look anni Trenta.

Una versione moderna per utilizzarle è quella di posizionarle in verticale, o anche in un modello a nido d’ape, piuttosto che in modo tradizionale.

Le case vintage hanno spesso la carta da parati appesa anche in bagno.

Se questo spazio è un bagno di famiglia, dove i tuoi bambini amano schizzare o bagnare ovunque, meglio evitare, ma se è ben ventilato, una carta da parati a motivi fantasia può davvero completare il look.

Un ottimo trucco è quella di rivestirla con vernice decorativa per proteggerla.

Le piastrelle per il pavimento: come scegliere le migliori per il tuo bagno vintage

Le piastrelle sono il modo più pratico per rivestire il pavimento del bagno e adesso puoi anche trovare tanti fantastici stili vintage nella maggior parte dei negozi online.

Per un bagno vittoriano, scegli piastrelle con motivi blu o grigi, mentre per un bagno in stile anni Trenta, opta per un pavimento piastrellato nero.

L’illuminazione: un lampadario per tutti

Scegliere la giusta illuminazione per il bagno vintage può essere molto complicato, in quanto dev’essere conforme alle corrette norme IP della stanza da bagno, ma la maggior parte delle persone che amano il vintage sogna un enorme lampadario appeso sopra la vasca!

Se stai ricreando un bagno degli anni Trenta, ci sono luci a specchio e applique che funzionano perfettamente.

Il lampadario è una spesa troppo importante per te, oppure il tuo bagno è piccolo e non puoi installarne uno? Opta per dei faretti incassati nel soffitto e aggiungi delle candele decorative, otterrai lo stesso effetto!

I dettagli e gli accessori per completare il tuo bagno vintage

Questa è la parte migliore! I dettagli del bagno vintage “must to have” includono specchi, portasciugamani, armadietti, piante e candele.

Ci sono molti specchi vintage disponibili per l’acquisto, dagli specchi con cornice dorata vittoriani agli specchi a catena degli anni Venti, a quelli glamour degli anni Trenta, a quelli in teak degli anni Sessanta e a quelli con bordi di bambù degli anni Settanta.

Tutti funzionano perfettamente e possono completare davvero il look. Prendi in considerazione l’idea di appenderne alcuni al muro per creare un muro di specchi.

Puoi anche mescolarli con specchi portatili vintage per creare un vero effetto wow.

I portasciugamani spesso sembrano davvero moderni, quindi cerca quelli che fanno l’occhiolino al passato, come i radiatori vecchio stile. 

I radiatori scaldasalviette in stile vintage possono anche essere verniciati con una vernice metallica a tua scelta.

Acquista armadietti e altri mobili originali del periodo storico scelto, che possono essere restaurati o dipinti per abbinarli al tuo bagno vintage, oppure acquista le versioni moderne.

La cosa più importante da considerare, vero vintage o versione moderna che sia, è la praticità, quindi scegli i mobili di cui hai davvero bisogno e che possano anche aiutarti a mantenere l’ordine nel tuo bagno.

Infine, nessun bagno vintage può dirsi completo senza tante belle candele, molte piante in vasi vintage, soffici asciugamani e alcuni oggetti di scena in stile vintage in bella mostra.

An.ArredamiCasa partecipa al programma di affiliazioni di Amazon, ricevendo un guadagno dagli acquisti idonei.

Ricevi aggiornamenti sull'arredamento