Tante idee per i caminetti finti elettrici

Per le case, e anche gli appartamenti, che non possiedono un camino o una stufa, i camini finti, oltre ad aggiungere un tocco di calore ad una stanza, possono rivelarsi una scelta pratica, in quanto, al contrario dei loro “omonimi tradizionali”, non richiedono una canna fumaria per l’espulsione del fumo.

Arrivato a questo punto però, di sicuro ti chiederai “cos’è un camino finto e come funziona?”, pertanto, prima di vedere i finti camini più comuni disponibili in commercio, inizieremo con il rispondere a queste domande.

Caminetti finti d’arredo: cosa sono?

I caminetti “finti” sono dei riscaldatori elettrici che imitano in tutto e per tutto i caminetti convenzionali. Al loro interno si trova una luce LED e un elemento a specchio, che ruota in senso orario, che riflette la luce, creando un effetto simile al fuoco.

Dato che questi caminetti possono essere utilizzati con e senza calore, sono perfetti per creare un’atmosfera accogliente e, a meno che non lo si desideri, non c’è bisogno di aggiungere un riscaldamento supplementare.

Molti camini elettrici sono anche dotati di un termostato e di un telecomando, che consente un facile utilizzo e una regolazione della fiamma e del calore.

Camino finto per Natale: come funziona?

Se stai pensando di regalare, o di regalarti, un caminetto finto per Natale, devi innanzitutto sapere che questi dispositivi, oltre a richiedere soltanto una presa standard da 120 Volt, funzionano con due tipi di calore: la ventola forzata e il quarzo ad infrarossi.

La ventola forzata è un sistema di ventilazione, molto silenzioso, che soffia aria sulle serpentine riscaldate per produrre calore nella stanza, mentre nel quarzo ad infrarossi, il calore viene diffuso attraverso una luce infrarossa invisibile.

Il calore del quarzo ad infrarossi lascia umidità nell’aria, creando un ambiente domestico più confortevole.

Quando è in funzione uno dei due tipi di camino, fatta eccezione per l’area che ospita il dispositivo riscaldante, tutto rimane freddo al tatto. Ciò rende il camino finto un’opzione molto allettante per i proprietari di animali domestici e per i genitori con bambini piccoli.

I camini finti sono disponibili come unità all-in-one e come inserti per caminetti e camini già esistenti. Ciascun tipo di camino, oltre ad essere sicuro, funziona senza sfiatare.

Se preferisci le unità all-in-one, in commercio sono disponibili anche mensole tradizionali e supporti multimediali.

I supporti multimediali hanno componenti nascosti, che oltre a celare l’elettronica, raddoppiano l’immagine come un supporto visivo.

Le unità a parete hanno un aspetto più luminoso e moderno e sono fissate al muro con ganci, proprio come un televisore a parete.

I modelli autoportanti possono essere utilizzati a filo contro una parete piana o ad angolo.

I caminetti finti sono disponibili in stili moderni, di transizione e tradizionali, quindi potrai essere certo di trovare anche quello più adatto allo stile della tua casa.

La maggior parte dei caminetti si collega ad una normale presa a muro e non necessitano di installazioni speciali.

Molti caminetti possono fungere anche da porta TV oppure da porta oggetti per i soprammobili. Tuttavia, prima di mettere sopra il tuo vaso di porcellana preferito, leggi sempre le specifiche del prodotto e il peso e le dimensioni massime che riesce a supportare.

Come creare un caminetto finto da un vecchio comò

Il caminetto finto, proprio per le sue caratteristiche e per la sua versatilità, è diventato molto popolare negli ultimi anni, ma se il tuo budget non ti permette di acquistarne uno, ecco come fare un caminetto finto se sei un appassionato del fai da te:

@fonte: houseundercover.blogspot.com
  • Procurati un vecchio comò che non usi più, poi estrai tutti i cassetti, le guide dei cassetti e le viti che si trovano al suo interno. Smonta i cassetti, salva le loro tre facce più belle e rimuovi le maniglie. Se necessario, riempi eventuali fori con stucco, legno o gesso, poi lascia asciugare.
  • Attacca una faccia del cassetto in orizzontale sulla parte superiore della parte anteriore aperta del comò, poi fissalo con chiodi poco appariscenti. Misura l’altezza dell’apertura e la lunghezza delle facce dei cassetti, poi fissa le due facce su entrambi i lati dell’apertura e in verticale.
  • Dipingi l’esterno del tuo finto camino con il colore che più ti piace, poi pittura l’interno con il nero per mascherare il legno.
  • Crea una base per il tuo finto camino con un vecchio tavolino di dimensioni adeguate, privo delle gambe, che dovrai dipingere con lo stesso colore del camino.