Minimalismo nell’arredamento: idee per una casa minimalista

Cos’è il minimalismo ed in che modo sarà utile nella tua vita

Parto subito dicendoti che il minimalismo è prima di tutto un modo di pensare e di essere.

Essere minimalista significa farsi bastare ciò che si possiede, non riempirsi di cianfrusaglie e non accumulare oggetti solo per sentirsi migliori o più osddisfatti.

Il minimalismo nell’arredamento

Essendo un blog di arredamento, mi focalizzerò esclusivamente sull’arredamento minimalista. Quello che oggi voglio condividere con te è come il minimalismo può incidere positivamente nella nostra vita, come ci può far sentire più liberi e sentirci felici con quello che abbiamo.

Il minimalismo nell’arredamento, così come nell’arte in generale, predilige forme lineari, colori che infondono tranquillità

Il minimalismo del resto si fonde bene con ecosostenibilità, per cui predilige degli oggetti di vetro ed abolisce la plastica.

Un ambiente minimalista ama il bianco ed il colore del legno.

Una delle principali caratteristiche del minimalismo è quella di eliminare tutto quello che non ci è utile. Lo vedremo successivamente nel capitolo del decluttering.

Com’è una casa minimalista

Una casa minimalista è sicuramente bella da vedere, ma non è la prima cosa di cui ti accorgi. Una casa minimal predilige le superfici piane libere, con pochi oggetti o nulla.

Prendiamo in esempio la cucina: niente utensili appesi sopra i fornelli, niente elettrodomestici a vista (se non quelli utilizzati frequentemente come la macchina del caffè).

Una casa minimalista è sgombra da oggetti che non vengono utilizzati. Libera dal disordine perché ogni oggetto ha il suo posto.

Prima di fare un acquisto impulsivo pensa se quell’oggetto ti serve veramente. Chiediti se puoi farne a meno. Se la risposta è sì, sai già che quell’acquisto non è necessario e quindi puoi evitare di farlo. Meno oggetti da sistemare, meno tempo da perdere per riordinare, più soldi nel conto.

Fare decluttering nella tua casa

Fare decluttering significa eliminare dalla nostra vita e dall nostra casa tutti quegli oggetti che non utilizziamo più o che non abbiamo mai utilizzato.

Essere una persona minimalista significa poter scegliere liberamente al di là di ciò che gli altri acquistano, al di là di quello che la società ci impone, al di là di ogni forma di consumismo.

Hai acquistato il Bimby perché lo avevo comprato anche le tue amiche, ma è ancora lì sul piano della cucina e non hai ancora avuto tempo di utilizzarlo.

Hai comprato quel pantalone alla moda perché lo hai visto nella vetrina del tuo negozio preferito. Lo hai acquistato in attesa che si presenti un’occasione importante. Intanto quel pantalone sta facendo la muffa dentro il tuo armadio.

Ecco, il minimalismo ti può aiutare proprio in questo: a fare spazio nella tua vita e nella tua casa. Liberati dalle cose inutili e fai spazio solo alle cose che veramente ami.

Avere una casa piena di oggetti, soprammobili, pupazzetti, mille giocattoli in giro, mille dvd (siamo nel 2020, passa al digitale!), tante penne, tanti utensili, mille varietà di magliette, tutto questo non ti aiuta.

Con il decluttering prendiamo coscienza di tutti gli elementi presenti nella nostra casa e finalmente ci rendiamo conto di quello che per noi è davvero importante.

Iniziamo dal nostro armadio. Hai mai l’impressione che più è grande l’armadio, più cassetti e ripostigli hai, e più tenti di riempirli? Come se riempire gli armadi, ti facesse sentire soddisfatta, in questo modo stai cercando di riempire la tua vita.

Il miglior modo per fare ordine nell’armadio è quello di tirare fuori tutto, mettere tutto nel letto. A questo punto prenderai coscienza che hai proprio un sacco di roba!

Prendi tre contenitori ed inizia a dividere:

  1. i vestiti che metti sempre
  2. i vestiti che non ti piacciono o che non ti entrano più o che non sai a cosa abbinarli
  3. i vestiti “importanti” che indossi nelle occasioni come matrimonio o cerimonie varie.

Il decluttering inizia proprio da qui.

Regala, vendi o getta via (nel caso siano mal ridotti) tutti i capi di abbigliamento che non utilizzi da diversi mesi.

Quante volte ci illudiamo di poter riutilizzare quella maglietta che ci piaceva così tanto. Ma è ancora lì, appesa nell’armadio e non sappiamo proprio che farcene. Intanto gli anni passano, le mode cambiano, i nostri gusti cambiano e quella maglietta è ancora lì. Probabilmente non ci entra più perché il nostro corpo è cambiato, forse quella maglietta risale addirittura alla nostra adolescenza!

Quindi se dovessi chiedermi “da dove posso iniziare” ti direi di partire proprio dagli armadi. Continuando con i cassetti e le scarpiere.

Il decluttering può essere applicato a qualunque cosa: puoi fare decluttering dell’armadio, del computer che è pieno zeppo di file inutili, dei mille elettrodomestici che ti hanno regalato durante le feste natalizie e che ancora sono imballati nella loro confezione originale.

Leggi anche: Come fare decluttering

I benefici del minimalismo

Già dai primi momenti di decluttering ti renderai conto di quanto sia stato liberatorio potersi liberarsi di tutti quegli oggetti che non utilizzavi più.

Con il minimalismo ti renderai conto cos’è che veramente è essenziale nella tua vita, a cosa o a chi riporre le tue attenzzioni, come utilizzare il tempo a tua disposizione.

Tra i benefici del minimalismo sicuramente troverai la libertà. Ti renderai conto di avere la mente più leggera, non è più appesantita da tutto il disordine che ti circondava.

Quando hai un armadio pieno di cose che non indossi, quando i tuoi cassetti stanno per esplodere, ti senti pieno di stress. Riordini, ma il disordine si presenta subito dopo.

Allora non sarebbe meglio possedere meno cose e trovare un posto per ogni singolo oggetto?

Quando il minimalismo entrerà a far parte della tua vita, capirai a quale oggetto dare importanza e valore. Quali sono le cose più essenziali, e quelle di cui invece puoi fare a meno.

Una cucina minimalista

Quando epnso ad una cucina minimalista mi piace pensare intanto alla linearità, semplicità e chiarezza.

La prima cosa importante in una cucina minimalista è il piano di lavoro libero.

A volte tendiamo a voler riempire tutto quello che abbiamo. Riempiamo la dispensa della cucina di cibo che talvolta dobbiamo arriviamo a buttare perché non riusciamo a consumarlo in tempo.

Riempiamo le pareti della cucina con mille cianfrusaglie, appendiamo utensili di ogni tipo ed utilizzo, compriamo più di una batteria di pentole quando ce ne potrebbero servire solamente due.

Desideri sempre più cose. Nel momento in cui ricevi in regalo l’elettrodomestico ti senti appagata, sei felice e pensi di avere proprio tutto. Ma quella sensazione dura pochi minuti, dopo i quali tutto torna come prima, e forse, dopotutto, non ti senti di avere tutto ciò che vorresti.

Una cuacina libera è una cucina facile da pulire. Una cucina semplice e con pochi oggetti sparsi, è più semplice da gestire, ci ruba meno tempo durante la giornata.

Un soggiorno minimalista

Il minimalismo nel soggiorno punta ad avere sicuramente 0 fili che fuori escono da dietro il televisore.

Un soggiorno minimalista si sposa bene con un divano, una poltrona ed un mobiletto dove tenere la TV . Si cerca di nascondere gli altri elementi per non dare quel senso di pienezza.

Mi dirai che hai dei figli adolesccenti che vogliono giocare con la XBox, che allo stesso vorranno la Play Station, ecc… Bene, perché non acquistare un mobiletto da mettere davanti al divano, dove “nascondere” le console una volta che non vengono utilizzate?

Potresti completare l’arredamento di un soggiorno minmalista con un piccolo quadro con colori chiari e neutri, ed una pianta alta da posizionare accanto alla poltrona.

Libri sul minimalismo

È passato diverso tampo da quando ho iniziato a comprendere l’arte del minimalismo ed a verificare i primi benefici.

Nel frattempo non ho smesso di leggere dei libri sul minimalismo come forma di crescita personale e minimalismo da applicare sulla propria abitazione.

Qui di seguito di lascio un elenco di alcuni libri sul minimalismo:

An.ArredamiCasa partecipa al programma di affiliazioni di Amazon, ricevendo un guadagno dagli acquisti idonei.

Ricevi aggiornamenti sull'arredamento