Qualche consiglio per scegliere i serramenti senza correre il rischio di sbagliare

n vista dell’acquisto dei serramenti per la casa, uno dei primi aspetti su cui ci si concentra per la scelta è rappresentato dal prezzo. Da questo punto di vista le soluzioni che il mercato mette a disposizione sono molteplici e decisamente eterogenee: la cifra del conto finale è destinata a salire o scendere, tra l’altro, in funzione di quanto sono grandi i serramenti per cui si decide di optare. Un ulteriore fattore decisivo per la spesa, poi, è il materiale di composizione. Ipotizzando di avere a che fare con una finestra di 1 metro quadrato, ovviamente presa in considerazione solo come riferimento per un confronto tra i costi, i serramenti in pvc presuppongono un esborso economico compreso tra i 200 e i 400 euro; si oscilla tra i 300 e i 500 euro, invece, nel caso del legno, mentre ci si deve preparare a un investimento ancora più oneroso se si punta sull’alluminio, oscillando tra i 600 e gli 800 euro. La tipologia di finestra, a sua volta, incide sui prezzi: una finestra a ribalta o una a vasistas, per esempio, costano di più rispetto a un modello fisso. Le soluzioni a scorrimento, in ogni caso, si rivelano ancora più onerose.

Come sfruttare i serramenti per ridurre il consumo di energia

Dal momento che collegano i locali interni degli edifici con gli spazi esterni, i serramenti rappresentano degli elementi strategici per minimizzare e comunque tenere sotto controllo la dispersione termica: essi, pertanto, sono dei validi alleati per chi è interessato a ottenere risparmi consistenti in bolletta. Anche per questo motivo la scelta dei serramenti non va trascurata ma deve essere ponderata con cura, considerando il costo dei consumi del gas.

I serramenti e il riscaldamento degli ambienti

Per avere la sicurezza di usufruire di serramenti di qualità ci si può rivolgere a Kasa Serramenti, che propone soluzioni in grado di contribuire alla coibentazione degli ambienti e, dunque, capaci di mantenerli caldi. L’isolamento termico, però, non è il solo aspetto su cui conviene riflettere: i migliori serramenti, infatti, assicurano prestazioni ottimali anche per ciò che riguarda l’isolamento acustico. Risulta evidente che locali più silenziosi garantiscono un migliore comfort abitativo e sono sinonimo di tranquillità e comodità.

Come scegliere i serramenti

Da ciò che si è detto fino a questo momento, appare chiaro che una scelta errata in fatto di serramenti non solo è destinata a rivelarsi dispendiosa dal punto di vista economico, ma soprattutto rischia di compromettere il comfort di chi si trova in casa. D’altro canto, una scelta indovinata può rivoluzionare in positivo la quotidianità. Nel novero dei serramenti, per altro, meritano di essere inclusi anche i lucernari, grazie a cui si può far sì che la luce entri da pareti molto alte o dai soffitti. Lo stesso discorso può essere esteso alle finestre scorrevoli e alle porte finestre, a cui si può pensare per sostituire una parete intera. L’illuminazione naturale è sempre da preferire rispetto a quella artificiale, non solo perché permette di risparmiare sui costi della corrente, ma anche perché è benefica per l’organismo. E se a questo si aggiunge la possibilità di godersi un panorama piacevole, si può ben capire perché valga la pena affidarsi alle porte finestre.

Le tipologie di serramenti

Quando si è in procinto di comprare uno o più serramenti, non si può fare a meno di tenere conto degli spazi a disposizione, pensando alle ante che si apriranno verso l’interno o verso l’esterno. Per esempio, nel caso di una finestra a vasistas si ha a che fare con un’apertura verso l’interno.

Non solo legno

Ormai il legno non è più il solo materiale con cui sono costituiti i serramenti: alternative altrettanto apprezzate e più tecnologiche possono essere individuate nel pvc e nell’alluminio. Al di là della funzionalità, per decidere quale sia l’opzione migliore non si può fare a meno di valutare lo stile di arredamento dei vari ambienti e l’impatto estetico che l’introduzione dei serramenti potrebbe determinare.