Tante idee per arredare la cameretta di un neonato

Quando si è in dolce attesa, ci sono almeno diecimila decisioni da prendere, tra cui l’arredo della camera per neonatoe gli spazi dove posizionare il fasciatoio e la vasca per il bagnetto.

Questo compito crea sempre qualche difficoltà nelle neo mamme oltre a diversi interrogativi come: la vasca per il bagnetto dev’essere messa vicino alla culla? Dove devo mettere il fasciatoio per far sì che possa trovarlo quando sono molto stanca?

Per fortuna che, in aiuto delle future mamme, ci sono alcuni consigli pratici, elaborati dagli esperti del settore, per arredare al meglio la cameretta del neonato e trasformarla in un luogo confortevole.

Curiosa di scoprirli? Bene, non dovrai aspettare ancora molto, perché qui sotto ne troverai alcuni che sono già stati provati con successo dalla maggior parte delle neo mamme e che potrai adottare anche tu per la camera del tuo bebè.

Assicurati che tutto sia a portata di mano

Di sicuro l’ultima cosa che vuoi è quella di allontanarti per un minuto dal tuo bebè e rischiare di cadere su di lui perché devi afferrare un pannolino pulito per cambiarlo.

Quando scegli come arredare la cameretta del neonato, la prima regola che devi avere bene in mente è che tutto dev’essere a portata di mano.

Per esempio, potresti posizionare un armadietto per il neonato in un angolo della stanza e, alla sua destra, mettere il lettino in senso orizzontale e affiancato al muro.

Per quanto riguarda invece il fasciatoio, una soluzione ideale potrebbe essere quella di collocarlo al di sopra di una cassettiera in cui riporre i vestiti del neonato e i pannolini puliti.

Anche la cassettiera, per ottimizzare lo spazio anche nel caso in cui sia molto ridotto, dovresti sistemarla accanto al muro, meglio ancora se in senso verticale rispetto al lettino.

Per concludere in bellezza, aggiungi un tappeto fantasia per il pavimento, una libreria da muro dove potrai mettere tutti i libri e i pupazzi del tuo bebè, una lampadina da tavolo da collocare sul suo armadietto e quadri e poster con animali e  personaggi dei cartoni animati.

Come tenere in ordine la cameretta del neonato

Sì, lo sappiamo, nelle camerette dei neonati è quasi impossibile mantenere tutto in ordine, ma a meno che tu non voglia cadere nel bel mezzo della notte su una sedia fuori posto, un giocattolo o un libro, fino a quando il tuo bambino non sarà in grado di riordinare la sua camera da solo, l’organizzazione e l’ordine dovranno diventare le tue parole magiche.

Con ciò intendiamo che, se i giocattoli, i libri e gli oggetti del tuo neonato sono tanti e tu non puoi sistemarli tutti in una libreria perché non c’è più spazio, una soluzione potrebbe essere quella di acquistare dei sacchi portagiochi o dei cassettoni Ikea in cui riporli dopo averli utilizzati.

Oltre a non occupare molto posto, i sacchi portagiochi e i cassettoni possono essere sistemati sotto il lettino o in un angolo della stanza, quindi permettono di avere il pavimento sgombro (evitandoti anche il rischio di pericolose cadute).

Carta da parati lavabile per le camerette

La carta da parati lavabile, almeno fino a quando il tuo bebè non diventerà abbastanza grande da capire che non si disegna sui muri, sarà la tua migliore amica per la gestione di emergenze di vario tipo, dalle macchie di pennarello fino (questo se stai per diventare la mamma di un maschietto) agli schizzi di pipì più imprevedibili.

Lampade per le camerette dei neonati

Assicurati che le luci presenti nella camera del tuo neonato riescano a simulare sempre la notte.

Ciò significa che dovrai mettere una tenda pesante, meglio ancora se di colore scuro, davanti alla finestra per dare al bebé l’impressione che fuori sia buio, anche quando è l’ora del riposino pomeridiano.

In questo modo riuscirai a dormire in modo sereno e non dovrai svegliarti spesso nel bel mezzo della notte perché il tuo neonato vuole giocare o vuole sentire la tua presenza.

I bebé infatti non parlano, ma non sono stupidi, perché associano la luce del giorno al tempo del gioco e dell’attività, mentre il buio al riposo e ai sonnellini, quindi non è raro che chiudano gli occhi non appena le luci si abbassano.

Per facilitarti nell’impresa, puoi sostituire anche le lampadine delle tue lampade preferite presenti nella stanza con lampadine notturne: queste lampadine, a differenza di quelle tradizionali, quando sono accese proiettano non una luce viva, ma una più fioca e che riesce a simulare la penombra notturna.

Altre idee per le camerette dei neonati: scegli un tema

Foto © projectnursery.com

Se sei una creativa e vuoi trasformare la tua nursery in un posto che sia anche allegro e divertente oltre che rilassante, soprattutto se prevedi di passarci almeno tre anni della vita del tuo neonato, perché non scegliere un tema portante?

Per esempio, se hai trovato un bellissimo carillon da appendere per neonati con stelle e razzi, potresti adottare come tema lo spazio e completare l’arredamento della cameretta con una carta da parati lavabile di colore blu, su cui appenderai delle stelle fluorescenti, poster raffiguranti astronauti o il sistema solare, un appendiabiti in legno con razzi in partenza e autoadesivi impermeabili che possono essere rimossi.

Non circondare il tuo neonato con i soliti stereotipi

Lo sappiamo, per una mamma potrebbe essere buffo scegliere l’azzurro per la stanza di una bambina o il lavanda per un bambino.

Tuttavia, se non sei una fan degli stereotipi di genere, abbiamo una bella notizia per te: in questo periodo della vita puoi rilassarti sui colori da adottare per la stanza del tuo neonato, perché i bebé sono di poche pretese.

Se sono femminucce, a loro non interessa essere circondate da principesse, mentre se sono maschietti, difficilmente troveranno interessanti palloni da basket e arredamenti militari.

In fondo sono soltanto bambini molto piccoli e i loro principali interessi sono il latte, i ventilatori a soffitto e le prese elettriche. Le decorazioni sui muri, come anche la tonalità scelta della camera del neonato, sono esclusivamente per te e per farti sentire a tuo agio.