Come lavare i pavimenti in modo veloce

La pulizia dei pavimenti in genere viene lasciata come ultima nell’elenco delle cose da fare in una casa, ma, proprio per questo motivo, soprattutto se devi uscire e hai altri impegni, potresti decidere di lasciarti vincere dall’impazienza e di fare il lavoro in fretta (e male).

Tuttavia, anche se ciò potrebbe suonarti un po’ strano, puoi anche lavare i pavimenti in modo veloce senza lasciare dietro di te sporco o detriti.

In che modo? Grazie a questi cinque passaggi, che ti consentiranno di pulire i pavimenti e le piastrelle in modo rapido, ma efficiente.

1.Rimuovi tutti i tappeti

Raccogli tutti i tappeti dal pavimento, poi portali in terrazza, oppure fuori dalla porta di casa, e dai loro una bella scrollata.

Fatto questo, adagiali su una superficie pulita, poi torna dentro casa.

2.Spazza e aspira

Con una scopa raccogli tutta la polvere e la sporcizia, inclusa quella presente negli angoli e nelle fessure, poi crea dei cumuli in varie sezioni del pavimento.

A questo punto tira fuori l’aspirapolvere, aspira i cumuli, poi fallo scorrere su tutto il pavimento come se fosse un tappeto.

Per i detriti ostinati, che spesso si installano nelle fughe, utilizza gli accessori in dotazione.

3.Scegli il detersivo più adatto

Scegli il detersivo più adatto al tuo tipo di pavimento. Per esempio, se le tue piastrelle sono in ceramica, un detergente delicato sarà la scelta più indicata.

Non usare mai prodotti abrasivi, come candeggina e ammoniaca, o succo di limone, aceto o altri acidi.

Che il tuo pavimento sia di pietra, di marmo, di travertino o di calcare, è sempre meglio privilegiare i detersivi più delicati e specifici.

Tieni inoltre pronta, e a portata di mano, una spazzola morbida per le macchie più ostinate.

4.Pulisci i pavimenti

Immergi il tuo spazzolone nel secchio d’acqua tiepida in cui avrai sciolto il detersivo, poi inizia da un’estremità della stanza e procedi all’indietro, asciugando man mano che vai avanti e cambiando l’acqua secondo le tue necessità.

Usa una spazzola morbida per rimuovere le macchie. Una volta che il pavimento sarà pulito, sciacqualo con acqua tiepida, poi lascialo asciugare all’aria o asciugalo con un panno morbido.

5.Rimetti al loro posto i tappeti

I tappeti sono la chiave per mantenere i pavimenti il più puliti possibile e per ridurre il tempo passato a spazzare, passare l’aspirapolvere e lavare.

I tappeti sistemati davanti ai punti di ingresso, sia dentro che fuori, aiutano a rimuovere lo sporco e i detriti sotto le scarpe.

I tappetini della cucina, così come quelli del bagno, possono catturare tutte le cose che cadono sul pavimento, come capelli o spruzzi di dentrificio.

Prima di rimettere a posto i tappeti, passa ancora una volta l’aspirapolvere.

Altri suggerimenti per mantenere puliti i pavimenti

  • L’aspirapolvere ti annoia e vivi in un appartamento? Prendi in considerazione l’idea di acquistare un robot aspirapolvere: ti basterà avviarlo ogni mattina per trovare, al tuo ritorno, il pavimento pulito.
  • Hai una villa, o una casa di vacanza grande, e tutte le volte ti viene il mal di testa solo a pensare alle ore che dovrai impiegare per pulire l’atrio? Se la risposta è sì, e le tue finanze te lo permettono, in tal caso potresti acquistare una macchina lavasciuga pavimenti, che oltre a lavare e ad asciugare i pavimenti in fretta, ti renderà la pulizia più divertente e meno faticosa.
  • Chiedi ai tuoi familiari e ospiti di togliersi le scarpe prima di entrare in casa.
  • Pulisci più spesso le aree più trafficate, come l’ingresso, i bagni, la cucina e sala da pranzo.
  • Invece di piangere sui versamenti, puliscili subito non appena si verificano.

An.ArredamiCasa partecipa al programma di affiliazioni di Amazon, ricevendo un guadagno dagli acquisti idonei.

Ricevi aggiornamenti sull'arredamento