Come tinteggiare le pareti interne della casa

Tinteggiare le pareti di una stanza, si sa, è il modo più semplice per cambiare stile, migliorare il comfort e avere più luce nella stanza. Pitturare casa, però, non è facile come si pensa. Spesso si decide di realizzare questo lavoro da soli, senza assumere un esperto del settore, ma per ottenere il miglior risultato, bisogna seguire delle linee guida.

Preparare le pareti prima della tinteggiatura

Per prima cosa, è necessario preparare la parete. Non basta, infatti, semplicemente comprare la vernice e iniziare a tinteggiare. Per far sì che la pittura aderisca bene alla superficie, bisogna pulirla con attenzione e, utilizzando la carta vetro, rimuovere ogni piccola imperfezione. In caso di crepe, puoi usare lo stucco per chiuderle e uniformare il tutto. Se, invece, ci sono problemi di muffa, bisogna utilizzare dei prodotti specifici che ti permettono di pulire l’area. È importante anche individuare la causa di questi problemi: è dovuta ad infiltrazioni o a condensa? Risolvere queste complicazioni ti permette di ottenere un risultato duraturo.

Pitturare le pareti

Una volta preparata la superficie, non resta che iniziare a stendere la vernice. Per scegliere quella più adatta, chiedi consiglio ad un esperto. In commercio, infatti, esistono diverse tipologie: da quella antimuffa, traspirante, a quella lavabile. Per ogni stanza puoi utilizzarne una diversa, a seconda delle tue esigenze. In cucina e in bagno, ad esempio, dove si crea condensa, è consigliata la pittura traspirante che ti aiuta ad evitare la comparsa di muffa.

Oggi quasi la totalità delle vernici è a base d’acqua. Questo significa che dovrai aggiungere acqua al composto acquistato in negozio, ma è possibile trovare anche la pittura pronta per essere utilizzata. Due passate sono necessarie per ottenere il risultato desiderato.

Quale colore per pareti scegliere

colore pareteCome scegliere, invece, il colore? Oltre che seguire i tuoi gusti personali, considera anche la funzione della stanza. In una camera da letto, ad esempio, dovrai rilassarti e riposare: alcuni colori che, secondo il Feng Shui, possono aiutarti in questo sono il blu e il verde chiaro. Nel bagno o nelle altre stanze, puoi optare per tonalità che richiamano i colori della natura. Se, invece, vuoi un effetto unico, perché non utilizzare il grigio su una delle quattro pareti? Questo colore, nonostante sia scuro, potrai aiutarti a portare più luce all’interno della stanza, mettendo in risalto un mobile particolare o una cornice.

Tinteggiare casa, come vedi, non è un lavoro difficile ma richiede particolari attenzioni. Se è la prima volta che pitturi le pareti d’una stanza, chiedi consiglio ad un esperto su come procedere. Se, invece, non hai molto tempo a disposizione e vuoi realizzare il lavoro velocemente richiedi un preventivo ad un imbianchino della tua zona. Questi interventi solitamente sono poco costosi e, se assumi un professionista, potrai ottenere un risultato perfetto.