Come arredare lo studio di casa: 8 idee

Lo studio di casa dovrebbe essere un posto rilassante e in cui sia facile concentrarsi sul lavoro che si sta svolgendo.

Che tu abbia o meno un ampio budget a disposizione oppure una stanza specifica da dedicare ad angolo studio, ecco alcune idee “prêt à porter” per arredare lo studio di casa e far sì che rifletta anche la tua personalità.

1. Posiziona la scrivania vicino alla finestra

Se la stanza in cui vuoi posizionare lo studio ha una finestra, cerca, nel limite del possibile, di posizionare la scrivania accanto ad essa.

La luce naturale, oltre a mantenere viva la tua attenzione, ti aiuterà anche a rimanere concentrato, inoltre, durante le tue pause dal lavoro o dallo studio, potrai goderti la vista fuori dalla finestra e ricaricare le batterie!

2. Se la stanza è grande, aggiungi un piccolo divano o un puff

Se fai parte di quei fortunati che hanno una stanza separata da poter adibire a studio, metti un puff o un divano in un’area opposta alla tua scrivania o al tuo angolo lavoro.

In questo modo, quando ti sentirai stanco o vorrai riposarti un po’, ti basterà alzarti dalla scrivania e sdraiarti sul divano o sul puff per goderti qualche istante di relax.

Se le tue finanze non ti permettono di acquistare un puff, oppure un piccolo divano, in alternativa puoi optare anche per una chaise longue e ricoprirla con cuscini e coperte per trasformarla subito nel tuo piccolo paradiso personale per il riposo.

3. Ti distrai facilmente? Tieni il design al minimo

Forse non lo sai, ma se sei uno studente con poco tempo a disposizione, ma tendi a distrarti anche facilmente, esistono alcuni piccoli accorgimenti e idee che puoi adottare per l’arredamento del tuo studio per rimanere concentrato.

Un esempio? Quella di arredare una stanza studio con meno oggetti possibili!

Per mettere in pratica questa filosofia, e questa è solo una soluzione delle tante, scegli una scrivania lineare, come ad esempio quelle dell’Ikea, e una sedia comoda.

Tieni sulla scrivania soltanto gli oggetti che ti servono per il tuo lavoro o per il tuo studio, come la stampante, il PC e una lampadina, ed evita di riempire le pareti di poster o di altre immagini che possono distrarti.

Ah, quasi lo dimenticavamo: anche lo smartphone è bandito, quindi prima di accedere al tuo studio, lascialo nella tua camera da letto o nascondilo!

4. Come arredare un piccolo studio e, nello stesso tempo, avere molto spazio!

Se lo studio è piccolo e non sai dove mettere i tuoi classificatori, le tue penne e il resto del materiale da lavoro, scegli una scrivania con tanti cassetti o, se possibile, una che includa anche una piccola libreria (un esempio? Micke, anche quest’ultima disponibile da Ikea).

E, se anche questo accorgimento non dovesse bastarti, aggiungi anche uno schedario che non occupi troppo spazio, ma che nel contempo ne crei a sufficienza per metterci tutti i tuoi oggetti personali o che usi per lavorare.

Se lo spazio a disposizione è molto esiguo, fai tesoro anche della regola giapponese del riordino: tieni nello studio solo ciò che ti serve veramente per lavorare, mentre il resto buttalo via oppure riponilo in un’altra stanza.

5. Illuminazione? Le lampade da studio

Spesso dimenticata o trascurata da chi vuole arredare lo studio di casa, oppure rinnovarlo, l’illuminazione in realtà è molto importante, perché permette di rimanere concentrati più a lungo sul lavoro che si sta svolgendo e impedisce anche agli occhi di stancarsi in modo eccessivo.

Durante il giorno, se la tua scrivania si trova nei pressi di una finestra, puoi usare la luce naturale, ma non appena il sole inizia a tramontare, assicurati di avere una lampada da tavolo di buona qualità puntata direttamente sulla tua area di lavoro.

Le migliori lampade sono quelle che imitano la luce del sole, quindi sì a lampadine chiare o bianche, mentre evita in modo tassativo quelle gialle o quelle colorate.

Leggi anche: lampade a led da studio Ikea

6. Lo studio si trova nella tua stanza? Cerca di tenere sulla scrivania quello che ti serve veramente

Se lo studio si trova nella tua stanza, siamo quasi sicuri che, anche se l’ordine non è nelle tue corde, l’idea di avere il tuo materiale di lavoro o i tuoi testi scolastici sott’occhio è davvero piacevole, vero?

In tal caso devi solo mettere in atto questo tuo desiderio nella pratica: tieni sulla scrivania i tuoi libri di testo, le tue matite, il computer e la stampante, e via tutto il resto!

In questo modo non perderai tempo e non correrai da un angolo all’altro della stanza per cercare questo e quell’altro oggetto.

7. Lavori da casa? Prova l’arredamento per lo studio Ikea

Passi tante ore seduto davanti alla scrivania? Se la risposta è sì, in tal caso ti suggeriamo di dare un’occhiata alle tante soluzioni per lo studio di Ikea, visto che oltre a scrivanie, cassettiere per l’ufficio e schedari, includono anche tante sedie comode e che consentono di rimanere seduti per ore senza il rischio di incappare in dolorosi mal di schiena.

Sedia studio Ikea Markus
Sedia Markus per ufficio e studio

Un esempio? La sedia per l’ufficio Markus, che oltre ad essere dotata di braccioli, può essere regolata in altezza e in angolazione, dura nel tempo ed è in possesso di un comodo schienale a rete che favorisce l’aerazione e di un poggiatesta.