You are currently viewing La cucina del 2021? È dal design contemporaneo

In arredamento la creatività è importante e quindi immaginiamo una cucina, la nostra cucina per l’esattezza. Potrebbe essere spaziosa, accogliente, facile da pulire e con ogni cosa al suo posto, funzionale ma luminosa, e bella, molto bella. Troppo? Assolutamente no, perché questi sono i parametri che hanno guidato i designer quest’anno, con soluzioni innovative che ricercano sempre più una maggiore abitabilità.

Il Made in Italy va in questa direzione e non è un caso essendo forte di anni dove all’esperienza tecnica viene unita quella artigianale, come nel caso delle cucine di design poliform che fanno proprio del design il loro punto di forza. Il periodo della pandemia ha stimolato nelle persone bisogni di comfort e tranquillità; questo è stato percepito da tutti i settori dell’economia che hanno risposto prontamente, compreso quello dell’arredamento, ancora di più quando si tratta di cucina. Vediamo come!

Materiali contemporanei per linee definite

Il design del 2021 è, in quanto contemporaneo, essenziale, minimale, all’avanguardia per quanto riguarda tutti gli aspetti della tecnologia e della funzionalità. Questo grazie alla progettualità del design che ricerca un servizio di qualità attraverso tutti gli strumenti culturali e di innovazione che ha a disposizione.

La scelta dei materiali va in questa direzione e non è un caso se ad essere preferiti sono i metalli, acciaio su tutti ma non solo, anche il bronzo, un materiale dalla storia antica ma perfetto anche per il momento attuale grazie alla verniciatura. Non può mancare poi il vetro e il legno, che con le sue tonalità calde crea giochi di luce in sinergia con gli altri materiali. Come si può notare si tratta di superfici funzionali e semplici anche da pulire, per una casa pratica nella gestione del quotidiano.

I mobili sono a incastro e servono per contenere tutti i diversi utensili ed elettrodomestici, nessuno escluso. Come nel libro Il magico potere del riordino di Marie Kondo l’obiettivo è limitare le possibilità di ambienti non in ordine, ma attenzione: il risultato non è freddo, anzi.

Approfondisci l’argomento: Decluterring e minimalismo

Questo grazie al mix interessante con le luci, in particolare con le lampade a sospensione che danno luci calde e mettono in evidenza i dettagli di design, ma anche con faretti: l’obiettivo è avere durante le ore buie un’illuminazione che consenta di vedere bene ma che sia anche di atmosfera.

Anche la cappa risulta un elemento su cui c’è stato un lavoro di innovazione: essendo integrata risulta favorevole a una luce più ampia e diventa a sua volta elemento di arredo; nulla è lasciato al caso.

Un ambiente per tutto il giorno

La cucina del 2021 vuole essere un ambiente dove le persone si riuniscono, all’interno del nucleo familiare ma anche in caso di visite di parenti e amici. Apre quindi i suoi spazi al living, attraverso la presenza di un’isola accogliente, ad esempio e con uno stile di continuità tra i due ambienti.

Questo grazie anche ai colori. Le tonalità sono calde e soft come il sabbia e il maggese, anche quando si tratta di toni pastello come il verde, ad esempio nelle sfumature salvia ed eucalipto.
Infine, un’attenzione all’ecologia, con la scelta di materiali che vengono incontro alla voglia di avere un impatto sull’ambiente il meno invasivo possibile e con mobili ad alta efficienza energetica. In linea con il lifestyle attuale, sotto tutti i punti di vista.

An.ArredamiCasa partecipa al programma di affiliazioni di Amazon, ricevendo un guadagno dagli acquisti idonei.

Ricevi aggiornamenti sull'arredamento