Cucina stile nordico scandinavo: tendenze per l’autunno 2020

Quando si tratta di portare un design pulito e ordinato nella cucina, nessuno lo fa meglio degli scandinavi.

Con le sue superfici lucide e aerodinamiche, un contenitore intelligente per nascondere il disordine e una tavolozza di colori chiari e tenui, la cucina stile nordico appare più luminosa, più leggera e super elegante.

Ispirate ai colori freddi del paesaggio, le cucine chiare sono una scelta naturale nei paesi nordici. Hanno un aspetto sofisticato, ma nello stesso tempo richiedono un interesse materico.

Se vuoi anche tu uno stile scandinavo per la tua cucina, mantieni la tavolozza su una gamma specifica di bianchi e grigi freddi e aggiungi alcuni metalli per ottenere un maggiore calore e per rendere anche la tua cucina più luminosa e spaziosa, ma senza compromettere il suo aspetto minimal.

Cucine stile scandinavo: gli aspetti fondamentali

In termini di texture, non tutte le superfici devono essere realizzate con lo stesso materiale. Se c’è una finitura che ami particolarmente, per esempio, ma la praticità è un problema, considera di usarla come punto focale in un’area in cui il passaggio è meno intenso.

Se progettato, e montato, in modo intelligente, questa finitura può aggiungere interesse visivo e consistenza alla tua cucina.

Il compensato è il materiale del momento per i mobili da cucina. La sua umile bellezza ricorda il modernismo scandinavo degli anni Trenta.

Le distese di marmo bianco creano invece un’atmosfera lussuosa ed elegante, ma senza compromettere la semplicità.

Anche l’archiviazione è un elemento chiave del design delle cucine nordiche: se hai la fortuna di avere una stanza separata accanto alla cucina, potresti trasformarla in una dispensa.

Queste caratteristiche tradizionali, negli ultimi tempi, sono tornate molto in voga.

Cucine scandinave: quali metalli scegliere

Il metallo bianco e caldo è una combinazione infallibile se vuoi che la tua cucina sia più luminosa e spaziosa, pur mantenendo quella sensazione minimal.

Anche il rame è un buon partner, in particolare se nella tua cucina sono presenti pavimenti in legno e sedute in pelle color marrone chiaro, e può funzionare bene anche per elementi strutturali come i paraspruzzi, dove acquisirà una ricca patina nel tempo.

Per esempio, puoi davvero trasformare una cucina super essenziale, semplicemente aggiungendo un affascinante paraspruzzi in rame, pavimenti in parquet e sgabelli da bar in pelle.

Colori nordici: quali usare e le tendenze dell’autunno 2020

I colori del bianco e dell’avorio sfruttano al massimo i livelli di luce naturale e ti consentono di essere creativo con i colori e i materiali accesi.

Le tonalità della terra, come il terracotta e il rame, non solo sono di tendenza nell’autunno 2020, ma ammorbidiranno anche i bianchi più luminosi (e moderni) e introdurranno intimità e calore.

Tornando a parlare del bianco, il colore nordico per eccellenza, il marmo bianco è un materiale capace di creare un’atmosfera elegante e lussuosa, ma senza compromettere la semplicità.

Il marmo, essendo un elemento importante della cucina in stile nordico, dev’essere scelto con attenzione: alcuni tipi di marmo, infatti, sono più porosi rispetto ad altri, quindi sono anche più soggetti alle macchie.

Preferisci pietre a bassa porosità e, per evitare di rovinarle, falle sigillare singolarmente dal negoziante.

Un composito in quarzo ad alta tecnologia, in alternativa, è un ottimo sostituto, in quanto è resistente a graffi, crepe, macchie ed è anche impermeabile al caldo e al freddo.

Inoltre è disponibile in vari spessori e può essere utilizzato ovunque, dai piani di lavoro alle pareti e ai pavimenti.

Arredare in stile nordico: cos’altro non deve assolutamente mancare in una cucina scandinava

Niente dice “pulito e contemporaneo” più dei mobili senza maniglie. È un buon aspetto da scegliere se stai installando molte unità a livello del muro e del pavimento in quanto dà una sensazione più snella.

Allo stesso modo, se la tua cucina è piccola, crea uno spazio ordinato.

Con questo tipo di mobili, dovrai prestare la massima attenzione ai meccanismi di apertura e di chiusura: le porte a spinta infatti si aprono facilmente, e senza intoppi, anche con le mani bagnate.

Per quanto riguarda invece le piastrelle, attieniti ai colori tenui e concentrati su consistenza, motivo e forma.

Il gres porcellanato è molto pratico in quanto è resistente all’usura quotidiana, mentre le pietre naturali invecchiano con il passare del tempo.

An.ArredamiCasa partecipa al programma di affiliazioni di Amazon, ricevendo un guadagno dagli acquisti idonei.

Ricevi aggiornamenti sull'arredamento